16 - Il sentiero della scoperta

Click on above image to view full picture

16 - Il sentiero della scoperta

Percorso

Pliskovica, Dutovlje, Tomaj, Štanjel, Kobdilj, Kobjeglava, Gabrovica, Coljava, Pliskovica

Diventa il primo a recensire il prodotto

Dettaglio

Bikeways pliskovica stanjel
Punto partenza: Youth Hostel Pliskovica - Sezana, SLO
Indirizzo: Pliskovica 11, 6221 Dutovlje
Telefono: +386 (0)5 7640250, +386 (0)41 947 327
Orario di lavoro: La reception è aperta tutti giorni dalle 7:00 alle 22:00
Email/web: info@hostelkras.com
Coordinate GPS: GM 45.771759, 13.783912 – DM 45 46.3055, 13 47.0347 – DMS 45° 46' 18.332'', 13° 47' 2.083''

 

 

La mappa interattiva del percorso...

Route 2.528.093 - powered by www.bikemap.net

 

Il percorso
Itinerario di 30 km su strada asfaltata, alla portata di tutti, in mezzo alla natura e alle bellezze carsiche. Il percorso parte dal BWP -  Youth Hostel di Pliskovica e prosegue verso Dutovlje lungo la strada sterrata "Мaria Teresa". Fate un stop presso il giardino di Pepa (Pepin kraški vrt). Proseguendo verso Tomaj sarete immersi nei colori carsici, tra i vigneti verde acceso e la terra color mattone. Proseguite lungo la strada statale fino a raggiungere Štanjel. Qui potete fermarvi a visitare il castello, al cui interno, in spazi mirabilmente recuperati, si trova la mostra permanente dedicata al noto pittore sloveno Lojze Spacal (1907-2000). Presso l'ingresso della torre di Kobdilj è situato il giardino dei Ferrari. Opera dell'architetto Max Fabiani, è stato costruito tra gli anni venti e trenta per conto del cognato, il medico triestino Enrico Ferrari. Pedalate dunque in direzione Kobjeglava e visitate l'essiccatoio di prosciutti, dove potrete assaggiare il prosciutto crudo e il terrano, vino rosso carsico. Proseguite infine verso Gabrovica na Krasu e Coljava e fate ritorno a Pliskovica.

PER SAPERNE DI PIU': 
Pepin kraški vrt: www.pepinkraskivrt.si
Grad Štanjel: www.stanjel.si

 

Particolarità storiche / etnico culturali
Il Carso è una terra rocciosa che si estende dal Golfo di Trieste alla valle di Vipava e dalla Valle dell'Isonzo ai Brkini. A causa della sua posizione geografica strategica al centro del Mediterraneo e del clima continentale-sub-mediterraneo, il territorio è stato per secoli oggetto dei tentativi di conquista da parte di popoli stranieri. Il sole, la bora, la flora e la fauna, le grotte e il loro misterioso mondo sotterraneo e le persone che si occupano di una moltitudine di attività legate alla terra e ai suoi prodotti, continuano ad attrarre gli amanti delle bellezze naturali e culturali. Nel XIX secolo Trieste e Gorizia sono state, assieme a Lubiana e Klagenfurt, tra i principali centri della vita intellettuale e politica slovena. Al lusso e alla prosperità economica dell'Impero austriaco prima e dell'Impero austro-ungarico dopo (1809-1918) seguì la I guerra mondiale. In terra carsica si è svolto il Fronte dell'Isonzo (1915-1917), una linea lunga 90 km dal monte Rombon al golfo di Trieste, dove si sono susseguite sanguinose battaglie tra l'esercito italiano ed austro-ungarico. Nei paesi carsici sono ancora oggi ben visibili i monumenti ai caduti della Grande Guerra. Il Trattato di Rapallo del 1920 stabilì i confini tra i due paesi (Italia e regno dei Serbi, Croati e Sloveni). In un territorio in cui risiedevano numerosi Sloveni e Croati, l'Italia iniziò fin da subito il processo di italianizzazione che portò all'abolizione di 400 scuole slovene e croate. L'occupazione jugoslava del territorio croato e sloveno, passato all'Italia dopo la I guerra mondiale, nonché della città di Trieste e di parte della Venezia Giulia nel 1945, causò una forte reazione da parte di Inglesi e Americani, che divisero il territorio in zona A e zona B e si concluse con il Trattato di Osimo nel 1975. La zona A del TLT (Territorio Libero di Trieste) passò all'Italia, mentre la zona B alla Jugoslavia. Successivamente alla proclamazione dell'indipendenza della Slovenia del 1991 e dell'entrata nell'Unione Europea nel 2004, seguì l'entrata nell'area Schenghen. Nel 2008 caddero definitivamente i confini aerei. La lunghissima lotta per la supremazia di questo territorio sembra essersi, almeno per il momento, concluso e la volontà delle popolazioni locali è che l'area possa finalmente seguire la linea dello sviluppo turistico ed economico.

Particolarità culinarie
La cucina carsolina è stagionale ed è caratterizzata da erbe selvatiche e frutta. Per ogni festività vi è un dolce speciale dedicato. Tra i più apprezzati sicuramente possiamo menzionare gli struccoli (štruklji), la potizza e lo strudel. La selvaggina e l'agnello sono preparati in mille modi diversi. In inverno è piacevole gustare i tipici minestroni e le zuppe. La jota, l'eccellente minestrone a base di crauti rape patate e fagioli. La bora carsica è l'ingrediente segreto della ricetta per i salumi e dona ad essi un gusto speciale ed unico. Ricordiamo la pancetta carsica (kraška panceta) e la coppa di maiale (kraški zasinek), che sono di denominazione contrallata come prova a garanzia delle conservazione dei metodi di produzione tradizionali. Un tempo, quando l'altopiano carsico era ancora un grande pascolo brullo, si sviluppò una razza ovina molto particolare chiamata kraška ovca. Questa percora carsolina ama la landa carsica ricoperta di erbe medicinali e aromatiche ed è proprio grazie a questa alimentazione che permette la produzione di un latte particolare che dà vita al formaggio tipico carsolino. Sia il formaggio pecorino che l'agnello sono per la loro unicità garantiti dalla denominazione di origine controllata. In fine suggeriamo il miele carsico che a causa delle condizioni microclimatiche del territorio si contraddistigue per la ricchezza di minerali ed enzimi presente e per il suo caratteristico aroma. Ricordiamo il miele di tiglio, di acacia, di castagno e di santoreggia. 

PER SAPERNE DI PIU':
cucina carsolina: www.marecarso.eu

 

 

Informazioni Aggiuntive

Ristoro sul sentiero TIC di Sežana offrirà supporto per tutta l'organizzazione del viaggio
Bicicletta consigliata Road bike, Trekking bike, Mountain bike
Informazioni Per Info rivolgersi a TIC Sežana
Distanza 20 - 30 km
Durata 1 - 2 h
Mathitech s.r.l., Viale Miramare 5, 34135 Trieste (TS), Italy & MATHITECH d.o.o., Kraska Ulica 4, 6210 Sezana, Slovenija